I “nipotini di Pitagora” in gara

Redazione

I “nipotini di Pitagora” in gara

- venerdì 30 Marzo 2012 - 20:14

Olimpiadi di matematica. Gli studenti siciliani si allenano. Domani ultimo giorno dello stage olimpico per gli alunni selezionati per la gara nazionale. Continua Scienza e Futuro, il progetto regionale di diffusione della cultura scientifica

A cura della Redazione  

Per il primo anno anche la Sicilia si prepara con uno stage di potenziamento regionale alle Olimpiadi della matematica. Domani, 31 marzo, ultimo giorno a Enna dello “stage olimpico”, un corso di potenziamento di matematica, propedeutico alla gara nazionale, rivolto a 18 alunni “cervelloni” delle nove province siciliane che sono stati selezionati per partecipare alla fase nazionale della XXVIII edizione delle Olimpiadi della matematica a Cesenatico dal 3 al 6 maggio. Ai 18 finalisti se ne aggiungeranno altri 9, uno per provincia, ben piazzati nelle graduatorie provinciali, fortemente motivati, da allenare per il prossimo anno.

Lo stage olimpico è iniziato mercoledì nei locali del Liceo scientifico “Pietro Farinato”, messi a disposizione dal dirigente scolastico Anna Luigia Marmo e durerà fino a domani. Il corso di “allenamento” si inserisce nell’ambito delle iniziative di “Scienza e Futuro”, un progetto di diffusione della cultura scientifica, finanziato dall’assessorato regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, coordinato dall’Istituto comprensivo “Michelangelo Buonarroti” di Palermo e realizzato dal Cnr e da “Palermoscienza”, l’associazione in prima linea nell’organizzazione dello stage olimpico.

Gli studenti “armati” soltanto di carta e penna – non potranno usare calcolatrici – utilizzando intuito, logica, genialità e fantasia, dovranno rispondere a una serie di domande di aritmetica, geometria, combinatoria e algebra. Ad animare lo stage saranno Samuele Mongodi e Marco Golla, anche loro “atleti” olimpici di qualche anno fa e attualmente membri dello staff organizzativo delle Olimpiadi nazionali. Con competenza e “leggerezza” guideranno gli studenti, indicando loro gli approcci metodologici e le strategie risolutive per affrontare i quesiti.

Appuntamento, quello delle Olimpiadi nazionali di Cesenatico, al quale parteciperanno 300 studenti provenienti da tutta Italia. Qui verranno selezionati i 10 migliori alunni che formeranno la squadra italiana che concorrerà alle Olimpiadi internazionali, in Argentina dal 4 al 12 luglio.

Soddisfatto dell’iniziativa è Carmelo Arena, socio fondatore di Palermoscienza: “Per il primo anno anche in Sicilia ci prepariamo per le Olimpiadi con un corso di potenziamento. Un modo per arrivare ancora più preparati a Cesenatico. Alle Olimpiadi nazionali gli studenti siciliani si sono sempre distinti. L’anno scorso al secondo posto si è classificato proprio un alunno del liceo Farinato di Enna, Giovanni Barbarino, oggi studente della Scuola Normale Superiore. La mission dell’associazione, che fa propri i principi dell’Unione matematica italiana (Umi), è quella di rendere visibili al mondo che sta al di fuori dalla comunità dei matematici la natura e le funzioni di questa scienza, dimostrando che la matematica, sia pura che applicata, è una delle chiavi dello sviluppo”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta