Handmade ovvero la rivoluzione dell’artigianato 2.0

Claudia Ferreri

Handmade ovvero la rivoluzione dell’artigianato 2.0

- mercoledì 10 Febbraio 2016 - 08:55

Fare impresa in chiave moderna e produttiva significa avere competenze come la comunicazione e il marketing. Ed è così che nascono nuove piattaforme, come ALittle Market Italia, la rivoluzione dell’artigianato 2.0

di Claudia Ferreri

E’ una nuova rivoluzione industriale quella che riguarda l’artigianato dei nostri tempi. Se la manualità, creatività e originalità sono elementi fondamentali, è altrettanto evidente che, oggi giorno, competenze come la comunicazione e il marketing risultino il modo migliore per proporsi e raggiungere un pubblico vastissimo.

lavori angela3

Fare impresa, quindi, in chiave moderna e produttiva.  Un nuovo approccio per proporre il proprio “saper fare” e che consente di accedere a opportunità importanti.

Ed è così che nascono piattaforme come  ALittle Market Italia, in cui i nuovi artigiani aprono una “bottega” per vendere le proprie creazioni. Così ha fatto Angela, palermitana, 34 anni, co-rappresentante per la Sicilia della suddetta piattaforma. Una mamma che sta facendo della sua passione un lavoro. Angela si occupa di allestimenti, handmade e party design, portando avanti il suo progetto ‘Party at Home’.

“Quando sono diventata mamma. la mia vita è cambiata in tutti i sensi – dice Angela -. Ho iniziato pian piano a vedere con gli occhi del mio bambino il mondo e gli altri e ho riscoperto la semplicità nelle sue forme più svariate. Ho trovato un mondo di creative in rete che si rispettano e condividono tutto il loro mondo personale tra di loro e guardando loro mi sono sentita libera di esprimermi anche io e adesso sono due anni che mi dedico completamente all’ handmade. Un tempo creativo personale, intimo, unico – continua Angela -. Mi aiuta a non sconfortarmi per le difficoltà, a non arrendermi, a credere in me stessa, a vivere la semplicità delle cose e la bellezza che racchiudono.

In rete esiste una  forte comunità dove tutte noi creative ci confrontiamo, ci supportiamo a vicenda e cerchiamo di portare avanti questo mondo dove regna la manualità e l’arte di saper creare con amore qualcosa di unico e personale e anche, perché no, di imperfetto”.

Un nuovo artigianato immerso nel tempo che stiamo vivendo;  un tempo dove non ci sono certezze e stabilità, dove il lavoro bisogna crearselo e ‘avercelo nelle mani’, ma che, a differenza degli artigiani di una volta, grazie ai social e alle community, diventa un lavoro non solo di manualità, ma anche concettuale, di promozione e branding.

 

 

 

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta