Riccioli di cernia

Maestro Giuseppe Giuliano

Riccioli di cernia

- lunedì 09 Maggio 2016 - 08:02

Riccioli di cernia con salsa “Oriente in Sicilia” e contorno di fregola con sarde, un gustosissimo piatto dello Chef Francesco Giuliano (Ristorante “Bar del Molo” – Porto Rotondo – Olbia )

 

A cura del  Maestro Giuseppe Giuliano    

 

Ricetta per 4 pax             elaborato di Francesco Giuliano

Per la cottura della cernia                     

g.720 cernia bianca

g.2 sale

g.2 pepe nero

g.8 olio evo

Per la fregola con le sarde

160g  fregola

g.5 colatura di alici

g.10 concentrato di pomodoro

120 g di sarde fresche

10 g di finocchietto di montagna

  1. 20 cipolla bianca

g.10 uva passolina

g.10 pinoli

  1. 8 sale marino iodato

g.2 pepe nero

Per la salsa “Oriente di Sicilia”

80g salsa di soia

240g di olive verdi di Castelvetrano

28 g pomodori secchi

120 g di olio e.v.o.

Riccioli di cernia – Preparazione

Disporre i tranci di Cernia bianca su una leccarda con carta forno e cuocere a vapore alla temperatura di 85°C per 17 minuti circa. Per chi non disponesse di forno con funzione a vapore, porre in vaporiera alla temperatura di 100°C per 13 minuti. Intanto in una ciotola disponete le olive verdi tritate finemente e i pomodori secchi a julienne. Unite la salsa di soia e mixate il tutto fino a ottenere una amalgama omogenea. Intanto  mettete in una casseruola la cipolla tritata, un filo di olio e lasciate appassire aggiungendo una piccola quota di acqua. Quando la cipolla sarà ben bionda, aggiungete uva passolina e pinoli e fate rosolare. Unite poi le sarde e la colatura di alici, infine il concentrato di pomodoro e il finocchietto. Fate cuocere per 7/8 minuti a fuoco lento e poi spegnete. Ponete ora una piccola pentola con acqua sapida a bollire e una volta raggiunto il bollore cuocere la fregola per 9 minuti. Scolate e condite la salsa di sarde.

Riccioli di cernia – Composizione del piatto

Disponete i tranci di cernia sul piatto e condite con la salsa, disponete accanto la fregola con le sarde e guarnite con un filo d’olio. Servite caldo.

 

 

Tag:

Un commento

  1. Mattie ha detto:

    Hello there, I diceevsrod your website by means of Google whilst searching for a related topic, your site came up, it appears good. I have bookmarked it in my google bookmarks.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta