Carrozzina day a Palermo, la forza della provocazione

Luca Licata

Carrozzina day a Palermo, la forza della provocazione

- venerdì 11 Novembre 2016 - 07:48
Carrozzina day a Palermo, la forza della provocazione

Carrozzina Day. Fare sperimentare alla gente cosa significhi muoversi su di una sedia a rotelle in una città come Palermo...

Una singolare iniziativa, quella del Carrozzina day a Palermo, che vuole richiamare, in maniera provocatoria, l’attenzione sugli innumerevoli ostacoli cui si scontrano giornalmente i disabili 

 

di  Luca Licata

Cosa significa muoversi su di una sedia a rotelle in una città come Palermo? Una città, per molti versi, ancora inaccessibile a causa delle innumerevoli barriere architettoniche insite nel suo tessuto urbano.
Fare comprendere, soprattutto, come i comportamenti adottati dai ‘tanti’, che si credono ‘normali’, incidano sulla qualità della vita di altri.
Sensibilizzare tutti alla necessità di vivere in una città a misura d’uomo, in qualunque condizione fisica e psichica si trovi.

Un week end all’insegna di questi principi per la città di Palermo. Principi messi a punto dal Carrozzina day, l’evento organizzato dai curatori della pagina Facebook “Lazzaro siediti e cammina’, in collaborazione con la Fondazione Villa delle Ginestre, il Coordinamento H, il Comitato Ballarò significa Palermo, l’Asm, e con il patrocinio del Comune di Palermo, che si terrà, appunto, il 12 e il 13 Novembre prossimo, rispettivamente al Cassaro (dalle ore 8.30 alle 13.30) e in Piazza Ruggero Settimo (dalle ore 11.00 alle 16.00).

Lo slogan che le associazioni promotrici dell’iniziativa stanno seguendo , ‘Impariamo a metterci nei panni di’, rimanda agli obbiettivi che la manifestazione vuole raggiungere.

Saranno messe a disposizione 20 carrozzine a spinta e 2 elettriche. disabili

Il programma delle due giornate prevede il 12, dalle 9,30 alle 13,30, presso il Cassaro Alto (C.so Vittorio Emanuele compreso fra il piano della Cattedrale e piazza Bologni) un percorso che evidenzia le difficoltà di chi si muove in carrozzina e dei non vedenti. Il percorso prevede di percorrere sia ostacoli appositamente creati (es: rampa con scivolo in salita e in discesa, rampa con gradini ecc) che la strada del Cassaro alto, così come si presenta quotidianamente. Questa giornata sarà dedicata in particolar modo alle istituzioni, i cui rappresentanti saranno invitati a “sperimentare” il percorso. Giorno 13, invece, dalle 11,00 alle 16,00 in via Libertà e piazza Ruggero Settimo sarà allestito lo stesso percorso artificiale della giornata precedente. Stavolta i principali fruitori saranno i cittadini che animano le strade chiuse al traffico per ordinanza comunale. E’ prevista la possibilità, per chi volesse, di partecipare ad una gara di velocità, lungo un percorso speciale, in sedia a rotelle. Diversi saranno gli sponsor che sostengono il progetto e ognuno di loro darà il proprio contributo: alcuni ci delizieranno il palato, mentre altri grandi marchi offriranno premi ai vincitori della gara, proclamati da una giuria d’onore.

In entrambe le giornate saranno allestiti dei gazebo per la raccolta e la registrazione video delle impressioni di chi ha fatto il percorso per raccogliere dati e per avere una restituzione immediata su ciò che questa esperienza ha rappresentato per chi ha deciso di viverla.

 

 

 

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta