Eliana Pelaggi e Be Phenomenal Team: Be always better!

Daniela Giangravè

Eliana Pelaggi e Be Phenomenal Team: Be always better!

- lunedì 28 Novembre 2016 - 07:40

Eliana Pelaggi, 28 anni, vive a Londra da otto. Fotografa di professione, molto sensibile ai problemi sociali, si occupa di volontariato e non solo...

Ritmi serrati, quotidianità intensa, fretta e stress a gogo non ci permettono spesso di dedicarci con la dovuta cura e attenzione a noi stessi e al nostro benessere in toto

 

da Londra  Daniela Giangravè

 

Eppure c’è chi dello star bene è riuscito a farne uno stile di vita, senza fatica, senza soffrire per la fame e pur con tutti gli annessi e connessi legati ad una vita che a volte poco si confà al relax e alla salute psicofisica.

Eliana Pelaggi ha 28 anni e vive a Londra da otto. È una fotografa di professione, molto sensibile ai problemi sociali, si occupa di volontariato, allestisce mostre per raccolta fondi, e soprattutto ama raccontare storie, immortalare nei suoi scatti pezzi di vita. Ma oltre ad essere sensibile a tutto questo è altrettanto sensibile a quelli che sono i benefici del mangiare bene e sano ridando così il sorriso e la speranza a coloro che hanno problemi di peso sia in eccesso sia in difetto. Ed è qui che entra in scena BE PHENOMENAL TEAM: è la squadra di cui fa parte Eliana da un po’ e che ha come obiettivo quello di motivare le persone a poter fare meglio e pensare sempre in meglio. Per non ibernarci in una polare domenica londinese, “ci rifugiamo” in una delizioso locale a Embankment a due passi dalla National Gallery.

Di lì a poco comincia la nostra conoscenza.

Eliana_Pelaggi

Eliana_Pelaggi

Eliana, da quanto tempo vivi a Londra?
Nel 2009 per la prima volta sono venuta a Londra semplicemente in vacanza e ho avuto la visione del mio futuro, dell’opportunità. Nel 2011 ho detto addio a ogni aspetto della mia vecchia vita e sono venuta a vivere qui. Sono una persona molto curiosa, mi piace scoprire, non ho paura del diverso, mi piacciono le altre culture quindi Londra mi ha dato uno sguardo complessivo sul mondo”.

Parlami di Be Phenomenal, di cosa si tratta, qual è il tuo ruolo all’interno di questa azienda e di cosa vi occupate…


“Be Phenomenal Team è un team nato due anni fa ed è stato creato da Daniele Poggio che ha una clinica per la pulizia del colon qui a Londra insieme alla sua ragazza; a loro è stata offerta questa opportunità ed essendo già nel settore hanno colto l’occasione. L’azienda si trova in 26 paesi nel mondo (Italia, Francia, Polonia, Australia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Germania etc…). È fondamentalmente un gruppo di persone che vuole creare un impatto nella vita e nella salute di altre persone quindi lo scopo è condurle verso la buona nutrizione, insegnando loro a mangiare correttamente, conducendole verso uno stile di vita sano, e aiutandole a cambiarlo. 

Create quindi un programma specifico per ogni singola persona e in base alle esigenze di cui ha bisogno
Il programma è stato già creato, non lo creiamo noi ma aiutiamo le persone a seguirlo perché è un programma naturale al 100%. Nessun farmaco, noi supportiamo le persone e le aiutiamo nel loro percorso seguendo anche noi stessi uno stile di vita sano, per cui siamo una guida, siamo da esempio, non creiamo diete ma possiamo indicare la strada da seguire”.

A quale target di persone vi indirizzate?
Il target di persone cui ci rivolgiamo è abbastanza ampio perché tutti ne hanno bisogno. Non è solo per perdere peso, innanzi tutto è disintossicazione. Io per prima vengo da un passato di obesità e problematiche varie che non sono da poco. Non è vero che si è predisposti, se si fa esercizio e si mangia sano soprattutto, i risultati si vedono ed è questo quello che conta. Non vale a nulla fare esercizio se poi comunque si mangia male.
È tutto un processo di anti invecchiamento, di anti età e ci è stato spiegato che il processo di intossicazione che avviene tutti i giorni nel nostro corpo è lo stesso processo che fa invecchiare Nel villaggio di Okinawa in Giappone ci sono 900 centenari, e c’è anche un paese in Sardegna che ha un’alta concentrazione di persone che muoiono in tarda età così come un altro paese in California. Gli scienziati hanno esaminato questi tre luoghi assiduamente per anni per tentare di capire cosa portasse le persone a vivere così a lungo e hanno scoperto che tutto “si riduceva” nel fare movimento e mangiare almeno dieci porzioni di frutta e verdura al giorno. Studiando e ricercando hanno capito che mangiando frutta e verdura si mantiene il corpo disintossicato più a lungo e questo non solo dà benessere generale ma aiuta a prevenire malattie. È anche tutta una questione di testa in fin dei conti.

 

 

Tag:

Un commento

  1. Giovanni ha detto:

    Okinawa fa 300000 abitanti, gran bel villaggio!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta