Cosa fai nel weekend? Un tour per scoprire i vini dell’Etna

Luca Licata

Cosa fai nel weekend? Un tour per scoprire i vini dell’Etna

- venerdì 10 Marzo 2017 - 08:28
Cosa fai nel weekend? Un tour per scoprire i vini dell’Etna

Un tour suggestivo, quello dei vini dell’Etna, alle pendici del più grande vulcano d’Europa. Profumi e sapori della tradizione a bordo della Circumetnea...

Un tour suggestivo, quello dei vini dell’Etna, alle pendici del più grande vulcano d’Europa. Profumi e sapori della tradizione a bordo della Circumetnea

 

di  Luca Licata

Indecisi sul da farsi nel weekend? Che ne dite di un tour delle cantine dell’Etna?  E magari gustare un buon vino all’ombra del vulcano?
Non si tratta di un semplice tour, ma di un suggestivo viaggio tra profumi e sapori, viaggiando a bordo di un treno particolare, un’automotrice a scartamento ridotto della ferrovia Circumetnea, attraversando paesini e campagne, ammirando un paesaggio unico nel suo genere.
E scendendo dal treno, si passa al Wine Bus, nelle Strade del Vino dell’Etna, dove si possono scoprire in tutta libertà le più belle cantine dell’Etna, approfittando di degustazioni organizzate ad hoc per gli ospiti.vini dell'Etna
Dal verde dei vigneti al rosso del vino al nero della pietra lavica, i colori di questo tour accompagnano lungo una strada che, piano piano, sale in alto, tra i filari ben ordinati e curati, fino alle cantine dove “ciceroni” d’eccezione raccontano le varie fasi della produzione del vino.
Estremamente affascinante la visita alle cantine dove le centinaia e centinaia di botti, accuratamente etichettate e identificate, custodiscono il prezioso succo dell’uva.

Durante il viaggio, gli accompagnatori del Treno dei Vini dell’Etna raccontano di una tradizione antica, mentre si va dentro i territori del Parco dell’Etna e del Parco Fluviale dell’Alcantara. A destra i Nebrodi, a sinistra il panorama del maestoso versante nord dell’Etna, la linea ferrata si addentra in un vero paradiso dagli odori e colori cangianti a ogni stagione.
Scendendo dal treno, dicevamo, si sale sul Wine bus: si scelgono due cantine da visitare e, in base alla scelta, si viene dirottati su un bus piuttosto che un altro.
Il giro prevede anche una sosta in uno dei paesi alle falde dell’Etna, dove si può scegliere di pranzare dove si vuole, senza dovere restare aggregati al gruppo.
A dire il vero, però, se la degustazione dei vini è stata ben accompagnata da prodotti della gastronomia locale, in pochi si avrà voglia di sedere a tavola per un pranzo completo.

Il calendario dei tour,  solitamente, inizia dall’ultimo fine settimana di aprile e prosegue nei mesi successivi, con certezza fino all’autunno.

Costi e date dei tour, per la prenotazione o anche solo per curiosità, sono consultabili sul sito dell’organizzazione, www.trenodeivinidelletna.circumetnea.it .
Il consiglio è quello di prenotare sempre la partecipazione, poiché ogni tour è a numero chiuso .

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta