Donare il sangue fa bene al cuore

Ambra Drago

Donare il sangue fa bene al cuore

- venerdì 17 Novembre 2017 - 07:49
Donare il sangue fa bene al cuore

Donare il sangue fa bene al cuore, l’impegno della ASD-Polizia di Stato. Stipulate convenzioni con i maggiori ospedali siciliani...

Donare fa bene al cuore, l’impegno della ASD-Polizia di Stato. Stipulate convenzioni con i maggiori ospedali siciliani

 

di  Ambra Drago

Donare il sangue non è un semplice gesto ma può salvare molte vite umane. Si pensi che con una sola donazione si possono aiutare almeno tre persone, in quanto il sangue prelevato viene separato in tre componenti ( globuli rossi, piastrine e plasma) ognuno può essere utilizzato separatamente. Per donare ci vogliono dei requisiti: un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, un peso corporeo non inferiore ai 50Kg e 60 per la donazione dove sono presenti globuli rossi, una pressione arteriosa sistolica (110-180mmHg) e diastolica (60-100mmHg), emoglobina per le donne maggiore di 12,5 gr e per gli uomini13,5 gr, polso con battiti minimi regolari 50-100 battiti al min.

L’importanza della donazione negli anni ha assunto sempre più importanza e da qui è nato anche l’impegno dellaAssociazione Donatori Volontari – Polizia di Stato. La prima sede nasce a Roma nel 2003 e solo 11 aprile del 2016 approda in Sicilia. Attualmente a Agrigento ha un’ottima base operativa, composta da dieci soci e anche volontari. Il presidente è Alessandro Volpe, un poliziotto mentre il vice presidente, Giuseppe Buccheri è un componente della Guardia costiera. donazione sangue

“L’obiettivo- racconta Pasqualino Curto Pellè– socio e volontario della  Associazione Donatori Volontari -Polizia di Stato-non è solo finalizzata ai poliziotti ma aperta a tutti coloro vogliono sposare la nostra causa. Abbiamo incontrato tante difficoltà normative ma non ci siamo mai arresi, anzi noi vorremmo aprire al più presto un punto a Palermo dopo che a Agrigento siamo riusciti a superare le 200 donazioni. L’obiettivo è quello di sopperire alla necessità di sangue che c’è in Sicilia. Spesso chi subisce un intervento è costretto a portare i donatori al centro trasfusionale per essere sicuri di avere sangue a sufficienza. A noi è accaduto a Milano, dove in 24 ore grazie all’aiuto del presidente della Lombardia e grazie alla nostra rete, abbiamo potuto reperire il sangue. Il nostro desiderio è infondere la cultura della donazione anche fra i giovani, sia per fare del bene agli altri ma anche a loro stessi, spesso proprio attraverso delle analisi preventive sono emerse anche alcune anomalie.  Intanto abbiamo raggiunto un buon risultato con la stipula di questa convenzione a Palermo con la struttura ospedaliera del Civico guidata dal commissario Giovanni Migliore, così chi vorrà potrà recarsi direttamente a compiere la donazione”.

L’associazione nel corso degli anni ha stipulato diverse convenzioni, dopo essere stata inscritta nel registro regionale di volontariato. Le strutture coprono un pò tutte le province: ospedale Papardo di Messina, il Cannizzaro di Catania, l’ospedale Umberto I di Siracusa e il San Giovanni di Dio di Agrigento. E proprio recentemente alcuni membri dell’associazione hanno incontrato il questore della città dei Templi, Maurizio Auriemma, sempre per sensibilizzare le forze dell’Ordine e il territorio a promuovere e compiere un gesto altruistico creando le sinergie nel territorio. Disponibilità è stata mostrata quest’estate, con una raccolta sangue straordinaria, dal questore di Palermo, Renato Cortese, che in piazza Vittoria insieme Associazione Donatori Volontari -Polizia di Stato dal Centro di Medina trasfusionale dell’Ospedale Cervello, dalll’Avis, dall’Associazione donatori volontari della Polizia di Stato e dall’Ail (Associazione italiana contro le leucemie).

Donare il sangue è un dovere civico da compiere 365 giorni all’anno, un piccolo gesto per un grande traguardo la vita.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta