Disabili: ricordarsi ogni giorno dei loro diritti

Borruso

Disabili: ricordarsi ogni giorno dei loro diritti

- lunedì 11 Dicembre 2017 - 08:23
Disabili: ricordarsi ogni giorno dei loro diritti

Il Movimento dei cittadini Sicilia, con un convegno organizzato presso la sede Rai di Palermo, ha voluto ricordare che l’attenzione sui disabili deve mantenersi sempre viva...

Il Movimento dei cittadini Sicilia, con un convegno organizzato presso la sede Rai di Palermo, ha voluto ricordare che l’attenzione sui disabili deve mantenersi sempre viva

 

di  Joey Borruso

“Non bisogna attendere il 3 dicembre, giornata Internazionale delle persone disabili, è necessario adoperarsi quotidianamente a qualunque livello di responsabilità civica, solidale e politico”: questo il messaggio lanciato dall’associazione “Movimento dei cittadini Sicilia” che ha organizzato un convegno aperto alla cittadinanza presso l’auditorium Rai, in viale Strasburgo 19  a Palermo.
La manifestazione è stata organizzata in collaborazione con CeSVoP, associazione ArteInsieme, Coordinamento H onlus Regione SIciliana e Ufficio Nazionale del Garante della Persona Disabile, con il supporto logistico dell’associazione AOPCS di Palermo, ed ha avuto come obiettivo quello di far confrontare allo stesso tavolo le diverse realtà che a Palermo operano nel campo della disabilità, per tenere viva l’attenzione sui diritti dei disabili tutto l’anno.

Sono intervenuti, fra gli altri, Vincenzo Marino presidente dell’Associazione di Volontariato Movimento dei Cittadini Sicilia, Salvatore Cusimano direttore RAI Sicilia, Michele Maraventano presidente VI Circoscrizione Palermo, Enzo Bisconti componente del comitato direttivo del CeSVoP e referente delegazione CeSVoP Palermo, Beppe Tisci vice presidente e consigliere ai progetti di attività sociale della Lega navale Palermo, Marcella Li Brizzi consigliere Federazione Italiana Badminton e campionessa italiana paralimpica di scherma, Nunzia Rita Di Giglia Coach ASD Aquile di Palermo e componente tecnico del Consiglio Direttivo della Federazione Italiana Wheelchair Hockey , Stella Maris Camarda dell’associazione di Volontariato Arte insieme.disabili
Non sono mancate le testimonianze dirette ed esperienze di persone con disabilità che nella vita sono riuscite ad affermarsi. Alberto Bilardo, un ragazzo affetto da tetraparesi spastica ha esposto alcuni dei suoi scatti della sua mostra “Il mare è dintorni” e presentato il suo libro ” Un passo alla volta “, un album autobiografico in cui raccoglie oltre alle sue foto  anche i suoi pensieri. Alberto ha tenuto diverse mostre: alla Mondadori, a Villa Niscemi, all’Arsenale del mare a Isola delle femmine, a Palazzo delle Aquile e in alcune scuole per portare oltre la bellezza delle foto una bella immagine di vita. La sua testimonianza all’evento in Rai ha messo in evidenza il suo ottimismo la sua voglia di vivere l’amore per la natura e soprattutto per il mare . La disabilita dice Alberto “non è una condanna anzi è una cosa in più che mi fa vedere il mondo sotto altri aspetti, che mi fa apprezzare tutto ciò che la vita ci offre. Difficolta si è vero… ma è bello riuscire a farcela , scoprire sino a che punto puoi superare le tue barriere. La vita può essere ugualmente una bella avventura”.

E  arriva una nota negativa: “A Palermo, purtroppo, in questi anni non  siamo andati avanti verso una città  accessibile. Sul fronte della disabilità – spiega  David Gandolfo, presidente AOPCS – numerosi sono i problemi che devono affrontare le famiglie palermitane: dall’insufficiente assistenza domiciliare al trasporto degli studenti disabili, per non dimenticare le barriere architettoniche mai interamente eliminate”. Per cercare di migliorare la situazione, Gandolfo lancia un appello  al presidente della Regione: “Chiediamo con forza un contributo da parte della Regione  per trovare le risorse necessarie affinché i comuni possano dare vita a servizi efficaci ed efficienti così come previsto dalle norme generali”. Soddisfatto dell’incontro in Rai il presidente del Movimento dei cittadini Sicilia, Vincenzo Marino: “All’auditorium della Rai è stato un meraviglioso incontro fra associazioni, disabili e famiglie. Impegno e denuncia. Ma anche testimonianza di quanto si può  fare non solo per conquistare i diritti negati ma anche per avere un ruolo nella società sempre in prima fila”. Anche dalla Lega navale Palermo arrivano notizie positive: “Finalmente a Palermo iniziano a vedersi i frutti del nostro lavoro – ha detto Tisci – i ragazzi disabili possono uscire dal nostro pontile alla Cala ogni giorno in barca, da settembre grazie a quattro imbarcazioni e con il Panathlon, il Club di vela Palermo e la fondazione Terzo Pilastro è possibile per i ragazzi prepararsi per le paralimpiadi del 2024”.

Presenti in Rai anche Laura Cantone, Madre e Componente direttivo dell’associazione di volontariato Movimento dei Cittadini Sicilia, Salvatore Garofalo del Coordinamento per i diritti delle persone disabili della Regione Sicilia, Giuseppe Mattina assessore Cittadinanza Solidale del Comune di Palermo, Giuditta Petrillo presidente del Centro Servizi per il Volontariato Palermo. Laura Cantone ha sottolineato: “Il convegno ha desiderato, attraverso testimonianze dirette, ostentare un approccio diverso alla disabilità offrendo riflessioni in un ottica realisticamente positiva, per il superamento del pietismo e dell’indifferenza che sono insite, purtroppo, in una buona parte di popolazione e della politica”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta