Pasqua e Pasquetta 2020 nei Castelli del Ducato

Redazione

Pasqua e Pasquetta 2020 nei Castelli del Ducato

- giovedì 20 Febbraio 2020 - 07:07
Pasqua e Pasquetta 2020 nei Castelli del Ducato

Avete già deciso dove trascorrere le festività pasquali? Se avete in programma di partire, ci fa piacere suggerire un itinerario magico tra castelli, mostre e pranzi in nobili dimore.

50 luoghi da visitare tra manieri, ville, dimore storiche, musei, labirinti. L’Inchiesta Sicilia, ve ne sarete accorti, ha una passione per i castelli, ne abbiamo già scritto, anche di recente. Dopo i Castelli della Valle della Loira, torniamo in Italia con la suggestione di roche, ponte levatoi e fossati. Saranno tutti aperti i manieri del circuito Castelli del Ducato per le feste pasquali sabato 11, domenica 12 e lunedì 13 aprile: molti eventi per famiglie bambini in particolare alla Rocca di Fontanellato, al Castello di Gropparello, al Castello di Torrechiara; classiche visite guidate a eleganti rocche e rinascimentali corti di pianura a possenti fortezze in Appennino.
Due importanti mostre d’arte al Castello di Rivalta “Attorno a Goya in Italia. Paolo Borroni e gli altri” e “Viaggio in Europa – Grand Tour delle vedute ottiche”. A Palazzo Dalla Rosa Prati, adiacente al Battistero di Parma e a Piazza Duomo, percorso che omaggia l’artista Vincent Van Gogh, in occasione di Parma 2020 Capitale della Cultura Italiana, nell’allestimento – Van Gogh Multimedia & Friend.

Rocca Sanvitale di Fontanellato

Divertimento e giochi per i bambini

Nel circuito dei Castelli del Ducato, sempre più grande e ricco di nuovi luoghi d’arte da scoprire tra Emilia, Lunigiana e un angolo di Lombardia, gli eventi dall’11 al 13 aprile, in occasione di Pasqua e Pasquetta, sono dedicati soprattutto alle famiglie con bimbi, oltre alle classiche visite guidate che svolgono tutti i 33 manieri della rete d’arte. Ma vediamo un’anteprima, giusto per avere un’idea.
Pasqua alla Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR) per i più piccoli, domenica 12 aprile, alle ore 15, Tata Mery ritorna: tra un gioco, una canzone e qualche simpatico quiz vivrete una divertente visita guidata con animazione, per famiglie, con distribuzione ai piccoli ospiti di ovetti di cioccolato e caramelle per un dolce saluto. Per tutti i turisti sono in programma visite guidate d’arte e cultura alla Rocca Sanvitale con apertura della biglietteria dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Castello di Gropparello

Caccia all’Uovo di Drago al Castello di Gropparello (PC) domenica 12 e lunedì 13 aprile, dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 15): i bambini coraggiosi parteciperanno all’avventura speciale “Caccia all’Uovo di Drago”, il più valoroso otterrà il titolo di Cavaliere del Drago!

Spazio anche alle mostre

La giornata comprende anche la visita al Castello e il percorso del Parco delle Fiabe.
Grandi mostre al Castello di Rivalta (PC) a Pasqua e Pasquetta: la prima “Attorno a Goya in Italia. Paolo Borroni e gli altri” e la seconda “Viaggio in Europa” Grand Tour delle vedute ottiche. C’è infatti la presenza della mano di Paolo Borroni nella decorazione di alcune sale del Castello di Rivalta, suggerisce l’idea all’iniziativa che intende ricostruire in quegli ambienti il clima culturale e figurativo al quale attinse anche il giovane Goya durante gli anni del soggiorno in Italia. Borroni è colui che nel 1771 vinse il concorso all’Accademia parmense precedendo proprio lo spagnolo, classificatosi subito dopo di lui.

Viaggio in Europa

La Mostra di vedute ottiche “Viaggio in Europa”, in ambienti solitamente inaccessibili, 104 vedute ottiche originali del 1700. Ad un primo sguardo le incisioni vi potranno sembrare classiche vedute di piazze e palazzi di città italiane ed europee ma, quando la sala sarà al buio, le vedute ottiche, retroilluminate, si trasformeranno in paesaggi notturni.
Orari delle visite guidate:domenica: ore 10:30, 14:00, 15:20, 16:40, 18:00*
lunedì e martedì solo su prenotazione *inizio ultima visita guidataL’ingresso è a pagamento e la prenotazione obbligatoria: info@castellidelducato.it

Castello di San Pietro in Cerro

Animali al castello

Nel Borgo e Castello di Torrechiara (PR) Un fantastico viaggio in Castello, domenica 12 aprile alle 16 e lunedì 13 aprile alle 11 e 16. Un castello imponente dove regnano animali fantastici, statue e colori vivaci. Venite a scoprirlo, accompagnati da una guida speciale che si farà aiutare dai bambini per ricercare gli animali fantastici nelle sale del castello. L’avventuroso percorso proseguirà nel borgo incantato dove tanto tempo fa abitavano prodi cavalieri. Al termine della visita un premio – sorpresa per tutti i bambini.. L’orario potrebbe subire variazioni in base alle disposizioni del Ministero riguardanti gli orari di apertura straordinaria del Castello. Prenotazione obbligatoria. Durata della visita: 1,5 h circa.
A Palazzo Dalla Rosa Prati che fa parte del Circuito Castelli del Ducato, adiacente al Battistero di Parma e a Piazza Duomo, è attivo a Pasqua e Pasquetta un percorso che omaggia l’artista Vincent Van Gogh, in occasione di Parma 2020 Capitale della Cultura Italiana. In un allestimento – Van Gogh Multimedia & Friends – fruibile fino al 26 aprile 2020, gli spettatori – visitatori incontreranno il genio, il talento, il lavoro e le esperienze di vita dell’artista olandese. Si tratta di una piccola mostra che, attraverso proiezioni su monitor, analizza la vita e le opere del pittore soprattutto tramite la visione di dipinti e disegni realizzati nel corso della sua esistenza.

Gli amici di Van Gogh

Novità assoluta all’interno di un percorso di questo tipo è lo spazio dedicato agli “Amici di Vincent Van Gogh”: alcune opere originali, tutte inedite al grande pubblico, saranno esposte a turno in questo spazio. La mostra a Palazzo Dalla Rosa Prati – come Alloggio di Charme tra Antiche Mura e Bistrot con il caratteristico TCafè – è stata allestita per aree tematiche.

Giochi per bimbi al Castello di Rivalta lo scorso anno

Cosa vedere di speciale negli altri manieri e luoghi d’arte? Alla Fortezza di Bardi (PR) i Musei della Civiltà Valligiana e percorrere gli spettacolari camminamenti di ronda. Alla Reggia di Colorno (PR) la Cappella di Corte con uno dei più pregevoli organi antichi oggi esistenti, costruito tra il 1792 e il 1796 dai Fratelli Serassi. Al Castello di Compiano (PR) si trova il Museo della Marchesa Raimondi Gambarotta con oggetti d’arte, cimeli, dipinti. Alla Rocca Sanvitale di Fontanellato l’Affresco del Parmigianino (1523) e la preziosa Camera Ottica nella torretta, unica in funzione in Italia. Al Castello di Montechiarugolo (PR) dimora signorile costruita da Guido Torelli merita la passeggiata nei giardini e sul loggiato con vista sul torrente Enza. All’Antica Corte Pallavicina (PR) vi invitiamo a scoprire le più antiche cantine d’Italia datate 1300 dove sono affinati salumi, Culatelli, Parmigiano Reggiano. Al Castello di Roccabianca (PR) merita la tappa il Museo della Distilleria e le cantine sotterranee per la produzione e invecchiamento di aceto balsamico in botti di rovere. Alla Rocca Sanvitale di Sala Baganza (PR), antica residenza di caccia dei Duchi Farnese e Borbone, vale il giro al Giardino Farnesiano, settecentesco, contato da mura d’epoca. Alla Rocca dei Rossi di San Secondo Parmense (PR) unica è la Sala dell’Asino D’Oro di Apuleio e superba è la Sala delle Gesta Rossiane.

Il Castello di Scipione

Visite in dimore private

Il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino (PR) ancora abitato dalla famiglia con splendide sale ricche di arredi d’epoca, preziosi affreschi e vista splendida sulle colline e il suggestivo borgo medievale. Alla Rocca Meli Lupi di Soragna (PR) spiccano le decorazioni e i cicli pittorici di Nicolò Dell’Abate, Cesare Baglione, Ferdinando e Francesco Galli Bibiena. Al Castello di Torrechiara (PR), circondato da un borgo a fuso, merita la visita alla Camera d’Oro affrescata, attribuita a Benedetto Bembo. Il Castello di Varano De’ Melegari (PR) roccaforte strategica custodisce la prigione del Bentivoglio. Il Castello e la Rocca di Agazzano (PC) dove vivono ancora oggi Principi Gonzaga Del Vodice custodisce all’interno eleganti decorazioni pittoriche e preziosi affreschi. Si va sulle tracce di San Colombano al Castello Malaspina Dal Verme di Bobbio (PC), borgo ai piedi del Monte Penice. Un affascinante racconto del Medioevo si snoda a Castell’Arquato (PC) e alla Rocca Viscontea con mastio alto 42 metri. Il Castello di Gropparello (PC) ospita il Parco delle Fiabe, la Taverna Medievale e l’itinerario tra le Gole del Vezzeno. Da Rocca d’Olgisio (PC) cinta da sei ordini di mura a 570 metri d’altitudine permette una vista spettacolare. Palazzo Farnese – Cittadella Viscontea (PC) merita la visita per 10 straordinarie collezioni d’arte. Il Castello di Rivalta (PC) sontuosa residenza sul Trebbia vale il viaggio per il Museo del Costume Militare con divise dal Risorgimento alla seconda Guerra Mondiale.

Nel mezzo del cammin di nostra vita….

Il Castello di San Pietro in Cerro (PC) custodisce il Museo di Arte Contemporanea MiM – Museum in Motion. Il Mastio e Borgo fortificato di Vigoleno (PC) un angolo di Medioevo tra i Borghi più Belli d’Italia, feudo della famiglia Scotti, custodisce anche la preziosa e piccola Chiesa Romanica di San Giorgio. Il Castello del Piagnaro (MS) che domina dall’alto il centro abitato di Pontremoli ospita il Museo delle Statue Stele. E ancora il Castello di Contignaco (PR) dove leggenda narra soggiornò Dante Alighieri nell’ultimo periodo della sua vita e dove degustare vini bianchi e rossi del territorio; il Castello di Felino (PR) dove si può pranzare nel ristorante interno al maniero; il Castello di Noceto (PR) con la collezione del Disco Antico, il Castello Malaspina di Gambaro (PC) in Alta Val Nure immersi nel verdeggiante paesaggio dell’Appennino piacentino; la Rocca dei Terzi di Sissa-Trecasali (PR) con l’alto torrione su cui si può salire; Rocca Valle di Castrignano (PR) esempio di borgo turrito con case a torre.

E i labirinti……

Per allargare il tour pasquale – da abbinare alle visite ai Castelli e alle Dimore Storiche – vi segnaliamo anche altri luoghi speciali da visitare: Villa Dosi Delfini (MS) stupendo esempio di Barocco a Pontremoli, l’Abbazia Cistercense di Fontevivo (PR) con il Collegio dei Nobili dove pranzare nel relais 12 Monaci, la Sala Apoteosi del Galeotti (PR) di proprietà privata, ma aperta al pubblico, adiacente all’antica Cortaccia della Rocca di Sala Baganza, il Castello di Castelnuovo Fogliani (PC) con parco-giardino; la Dallara Academy (PR) a Varano De’ Melegari per gli appassionati del racing e delle automobili da corsa, i Luoghi Verdiani (PR) a Busseto e Roncole Verdi, il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci (PR il più grande al mondo in bambù), il territorio di Monchio delle Corti (PR) dove fare escursioni e trekking, il Museo Agorà Orsi Coppini (PR) a San Secondo Parmense, il Museo Costantiniano della Steccata in centro storico a Parma, il Museo Ebraico di Soragna (PR) con la Sinagoga, il territorio di Polesine Zibello (PR) dove mangiare salumi da sogno, in primis il celebre Culatello di Zibello, Salsomaggiore Terme (PR) con le Terme Liberty – Palazzo Berzieri, sulla via Francigena lungo la storia di Borgo S. Donnino scoprire il Duomo di Fidenza e (PR).

La casa della Dama con l’ermellino

Da vedere anche: Villa Medici del Vascello in Lombardia, in provincia di Cremona, la straordinaria dimora dove visse la Dama con l’Ermellino, Cecilia Gallerani, ritratta da Leonardo Da Vinci e Contessa di San Giovanni in Croce nel 1492; Torre di Rossenella (RE) a picco su una roccia rossastra, si raggiunge attraverso un suggestivo sentiero; il Castello di Bianello (RE) su uno straordinario balcone naturale affacciato sulla pianura, dall’alto si ammira un paesaggio mozzafiato e nei giorni di cielo sereno, si possono scorgere anche le Alpi! In centro storico a Reggio Emilia c’è la Sala del Tricolore con possibilità di esplorare l’annesso Museo del Tricolore.

Sul sito Castelli del Ducato trovate tutti i dettagli e numerose altre proposte per programmare e organizzare la vostra vacanza. C’è la possibilità di dormire in un castello, tra letti a baldacchino e bellissime suites nelle torri, oppure anche solo di prenotare un pranzo o una degustazione se già vi trovate in zona.
L’atmosfera è magica e verrete certamente catapultati in una dimensione lontana dalla realtà ma di grande suggestione.
Non dimenticate che gli eventi sono a pagamento e lo stesso l’accesso ai castelli, alcuni dei quali privati e per gli eventi è necessario prenotarsi in anticipo.
Se decidete di andare e aderire a qualcuno di questi eventi, vi invitiamo a raccontarci la vostra esperienza al ritorno.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta