Il trucco c’è…ma senza inganno.

Anita Sorano

Il trucco c’è…ma senza inganno.

- venerdì 29 Maggio 2020 - 07:03
Il trucco c’è…ma senza inganno.

Per le stagioni estive si scelgono le nuance calde e più aranciate, dai rossi corallo ai rosa shock. Nelle stagioni più fredde ideali sono i colori più corposi e più saturi.


La bellezza salverà il mondo? Non conosciamo la risposta a questa domanda, ma dedicare del tempo e prenderci cura del nostro aspetto, ci farà sentire indubbiamente meglio.
Dopo una fase casalinga adesso è il momento di tornare a brillare.
La prima cosa da fare per sentirci “Donne” è ricominciare a truccarci. A chi più a chi meno, il trucco conferisce sempre un’aria curata.
Per realizzare un make up al top, abbiamo deciso di affidarci ai consigli di un’esperta in questo settore, così vasto e complesso.

La nostra guida sarà Valentina Ballo, la make up artist che ci accompagnerà, ci guiderà e ci consiglierà nel magico mondo del make up.

Valentina Ballo

Chi è Valentina Ballo?

“Sono nata da una famiglia di artisti. Il mio futuro non poteva essere tanto diverso dal mondo nel quale sono cresciuta. Sin da bambina, mi affascinava il mondo dell’arte, veramente a 360 gradi, spaziando dalla musica, allo studio di strumenti musicali, come chitarra, pianoforte, violoncello. In realtà, però, era il potere del colore quello che, più di tutto, mi incuriosiva e mi affascinava. Ricordo che già da bambina non vedevo l’ora di vedere mia madre truccarsi. Ogni volta era una magia. Il suo rituale mi affascinava così tanto da copiare su di me quello che lei faceva. Così, ho iniziato ad appassionarmi sempre di più e a voler fare della mia passione la mia professione. Così, mi sono diplomata all’accademia internazionale di trucco Makeup For Ever Academy di Nizza, ‘Trucco naturale e trucco sotto i riflettori’.

In cosa consiste il trucco fotografico?
“Sono riuscita a perfezionare le mie capacità sul trucco fotografico grazie alle collaborazioni con grandi fotografi presenti sul territorio siciliano come Cristiano Mattina Interguglielmi, Jurij Gallegra, Maurizio Console, Dario Bruno…
Ho truccato tante modelle, ma così tante, che faccio fatica a ricordarle tutte.
Posavano per cataloghi di moda e make up, campagne pubblicitarie, e ritratti”.

L’importanza della gavetta

Dove avviene la tua formazione?
“Ciò che mi ha dato la preparazione vera è stata la gavetta negli studi fotografici. Si tratta di quell’esperienza che ti permette davvero di scoprire e studiare tutto ciò che di fatto non trovi in un libro di teoria”.

Il trucco è fatto di ombre, luci, giochi di chiaro-scuro. Cosa puoi dirci a proposito di questi elementi?
“Ogni piccolo tratto di pennello cambia radicalmente l’intensità delle ombre e dei colori, sfumature che ad occhio nudo non percepisci nemmeno e che con le luci dello studio possono accentuare o annullare i dettagli di un volto, cambiarne le espressioni”.

C’è molta differenza tra un trucco definiamolo “naturale” da vivere e basta con il quale sentirsi a proprio agio, ed un trucco che andrà sotto i riflettori?
“La luce accentua, appiattisce. Bisogna lavorare di più sui volumi e le ombre. E’ una sinergia tra te ed il fotografo che al posto dei pennelli usa fari ed obbiettivi!”

Il make-up tra mascherina e Coronavirus

In questo periodo difficile riuscire a realizzare un make-up completo è impensabile per via della mascherina che occupa metà del nostro volto. Quali sono i tuoi consigli a riguardo?
“Certamente dobbiamo concentrare il make-up sullo sguardo. Ma un altro consiglio importante da non sottovalutare per sentirci meglio è quello di evitare di usare il fondotinta. Ci sono due ragioni principali: andrebbe ad attaccarsi alla mascherina, ma soprattutto creerebbe disagio alla pelle. Già la mascherina porta troppo calore e non permette alla pelle di respirare a sufficienza. Si rischierebbe di provare in una sensazione fastidiosa e dannosa. Dobbiamo comunque continuare la nostra beauty routine, usando creme idratanti, dalla consistenza leggera, e creme adeguate per proteggere la pelle del viso dagli agenti atmosferici.

L’estate ed il make up. Ci stiamo avvicinando alla stagione estiva, quali sono i prodotti che consigli di utilizzare?
“Il consiglio che mi sento di dare con l’arrivo della stagione calda è scegliere pochi prodotti ma giusti, in funzione del tipo di pelle, prodotti dalla texture soft, come creme colorate e fondotinta a base di acqua per un effetto più fresco sulla pelle. E optiamo per prodotti waterproof  (ossia resistenti all’acqua) sia per gli occhi, come mascara e matite, che per gli ombretti”.

Ad ogni età il suo trucco! Differenze e suggerimenti

“Con l’avanzare dell’età sono molti i cambiamenti relativi alla pelle del viso. La sua elasticità le piccole rughe, piccole macchie, le borse ma anche il colorito. E se per le più giovani un burro cacao ed un filo di mascara possono essere gli alleati vincenti, per una donna di mezz’età le accortezze sono diverse.
E’ opportuno dedicarsi di più al trucco degli occhi, evidenziando lo sguardo con una matita e lavorando con gli ombretti per creare le giuste ombre.
Più avanti si va con l’età e meno trucco si dovrebbe mettere sul viso, il rischio è di appesantire i lineamenti.
Per ovviare alle prime rughe sul contorno labbra consiglio dei rossetti molto idratanti e glossari al posto di quelli un po’ più secchi dal finish mat.
In questo modo si riesce ad avere un maggior volume invece di appiattire le mucose. Per qualsiasi età consiglio sempre un trucco naturale  dai  contorni sfumati senza linee nette e grafiche, a meno che non sia un trucco con protagonista una linea di eye liner”.

Ci sono nuance bandite, che invecchiano?
“Non esistono, a parer mio, colori difficili da portare o che invecchiano, ma soltanto colori che rispecchiano la nostra personalità. Suggerisco sicuramente i colori caldi adatti a qualsiasi fascia d’età, colore di pelle, occhi o capelli. Il marrone, ramato, bronzo, bruno, pesca stanno bene a tutte!”

La tua esperienza ti ha portato a sperimentare diversi brand, ma quali sono quelli che utilizzi per i tuoi trucchi e che consigli alle tue clienti?
“Certamente i brand che consiglio in assoluto sono Mac Cosmetics e Make up for ever. Sono prodotti professionali usati dai grandi truccatori e per questo offrono una vastissima gamma di tonalità di colore e di prodotti per qualsiasi tipo di finish e di pelle”.

Tra prodotti costosi e low cost

I prodotti professionali sono per lo più costosi.Volendo mixare prodotti professionali a quelli low cost qual è il tuo suggerimento nella scelta?
“Se dovessi scegliere a quale prodotto dare priorità opterei sempre per la base. E’ la parte fondamentale di un make up. I migliori prodotti che uso e consiglio sono:Make up face & body di Dior per un effetto molto leggero sulla pelle. Il fondotinta Forever Skin Glowsempre di Dior che regala un effetto luminoso ed ha una copertura media. Hd e Mat Velvet di Make Up For Ever per una copertura estrema.Tra i prodotti low cost, un buon fondotinta a lunga tenuta è il Fit me di Maybelline New York. Ottima è la BB cream  C’est Magic di l’Oreal, leggera e ideale per uniformare il colore della pelle”.

A volte troviamo prodotti molti simili tra loro, distribuiti dai grandi brand, ma anche dalla catene beauty accessibili a tutti.
“Sì, è vero. Ci sono case cosmetiche che producono gli stessi prodotti, ma destinati a diverse categorie di pubblico. Un prodotto selezionato alla vendita nella categoria luxe avrà una cura maggiore nei dettagli, nella confezione o il design del prodotto.A differenza dello stesso prodotto che è destinato ad una vendita più commerciale. In questo modo, credo non ci sia il rischio di escludere alcun tipo di clientela. Spesso, si crede che spendendo di più, il prodotto sia di migliore qualità, ma non sempre è così”.

Affidarsi ad un truccatore professionista. Come?
“Se si sceglie di affidare il proprio make up, per un’occasione ad esempio, ad un professionista, la cosa fondamentale alla quale stare attenti è la qualità dei prodotti che utilizza, la pulizia degli strumenti da lavoro, e l’igiene in genere durante il servizio.Per restare soddisfatti, consiglio sempre di parlare con il truccatore prima di iniziare il lavoro in merito al risultato che vorremmo ottenere, comunicandogli cosa vorremmo fosse messo in evidenza e cosa invece andare a minimizzare. Se la cliente riesce a fidarsi della persona che ha di fronte, non rimarrà delusa, perché il feeling è essenziale per un buon risultato”.

Curiosità e promemoria a cura di Valentina Ballo

La matita nera
La matita applicata all’interno dell’occhio lo rimpicciolisce, ma allo stesso tempo lo rende molto intenso, e assolutamente magnetico. Applicata fuori dall’occhio nella parte inferiore, invece, lo ingrandisce.
Se lo contorniamo sia sopra che sotto, l’effetto aumenta, e per dare un maggiore risultato, stendiamo una linea colore burro all’interno dell’occhio.Se l’effetto che desideriamo è un po’ retrò in sitle Pin Up, tracceremo la matita o la linea solamente lungo l’attaccatura delle ciglia superiori così da ottenere un effetto occhi da cerbiatto ed uno sguardo suadente. Il kajial, lo consiglio solo a chi ha un occhio grande. Le donne di mezza età iniziano ad avere il contorno occhi un po’ segnato e la palpebra mobile inizia a cedere quindi non è il caso di andare a rimpicciolire ulteriormente lo sguardo”.

Illuminare sì, ma con moderazione

“L ‘illuminante è da usare con moderazione,  va steso con un pennello se il prodotto che andremo ad utilizzare è in polvere o picchettato con la punta delle dita se il prodotto è in crema; va sempre steso sulla parte più alta dello zigomo, dove il viso prende più luce”.

Rossetto

“Per le stagioni estive si scelgono le nuance calde e più aranciate, dai  rossi corallo ai rosa shock gettonato è anche il fragola, si tente a preferire rossetti con texture rimpolpanti, per aumentare il volume delle labbra e glossate per mettere in risalto l’abbronzatura. Nelle stagioni più fredde ideali sono i colori più corposi e più saturi, più intensi come il rosso o il  bordeaux, i marroni, adatti  ad un trucco più strutturato che metta il risalto le labbra ben disegnate protagoniste assolute dei make up”.

Fondotina

“Il fondotinta va sempre scelto in base al tipo di pelle.
Per la pelle secca sceglieremo un fondo idratante,
Se è tendenzialmente grassa opteremo per un fondo opacizzante fluido o in polvere. Il colore va sempre provato nell’area tra la mascella e il collo o comunque sempre sul viso anche sulla fronte, mai sul polso , o sul dorso della mano i colori in quei posti non sono veritieri”.  

Pennelli
“Per un make up soddisfacente è importante usare i pennelli giusti.
Gli essenziali  da avere assolutamente sono: uno per il fondotinta (la scelta corretta varia in base al prodotto liquido o in polvere) , due per l’ombretto, uno per Blush e terra.

Per fondotinta

 Liquido

Per fondotinta compatto in polvere      

Ideali sono i pennelli kabuki

Con setole molto fitte in modo da raccogliere bene il prodotto. E non creare macchie antiestetiche . Effetto indesiderato che si otterrebbe utilizzando un pennello con setole più lunghe e morbide

Per Ombretto

Piatto per applicare il prodotto ,

Panciuto per sfumare l’ombretto.

Blush

FACE 10 – BLUSH BRUSH

 ideali i pennelli angolari

Per terra e cipria

Nel make up come in tante altre sfaccettature che riguardano le donne, non esistono regole troppo precise perché la realtà è che ogni donna è un caso a sé ed ha bisogno della sua combinazione perfetta di prodotti e colori!

 Il giusto mix che più le si addice perché possa apparire più bella ma soprattutto perché si senta più bella!

Magic capsule

Barbie, la bambola più famosa al mondo ha firmato una collaborazione con MAC con cui ha creato il rossetto in edizione limitata Lipstick @BarbieStyle : colore Rosa freddo BubbleGum dal finisc opaco.

Rossetto dedicato all’anniversario di Barbie

Cremoso e scorrevole Tonalità universale che sta bene sulla bocca di tutte!!

Il ruolo del web

Negli ultimi anni il web è stato nostro alleato, ha semplificato la nostra vita, facendoci risparmiare tempo e danaro, ci ha aperto un mondo dove consigli e paragoni non mancano!

Molti cosmetici sono divulgati, consigliati e suggeriti da blogger e beauty influencer, in mano loro basta poco per trasformare un cosmetico qualunque in un must have.

Molte influencer non sono figure professionali ma semplici ragazze che testano i prodotti.
Non scambiamo chi testa i prodotti con chi è competente nel settore del make up sarebbe un grande errore.
L’emergenza in cui viviamo ci ha portati a trascorrere parte delle giornate sul web, guardando video e lasciandoci travolgere da nuovi prodotti ed ha cambiato ancor di più le nostre abitudini aumentando il desiderio di dedicarci agli acquisti on-line.
Aumentati notevolmente, in questo periodo, anche sul campo cosmetico.
Ma con la salute non si scherza!

Acquistiamo consapevolmente

I cosmetici acquistati senza attenzione possono essere tarocchi, contenere sostanze cancerogene, altamente dannose per la nostra salute.
Non dobbiamo per questo farci scoraggiare ma seguire alcuni piccoli consigli per fare acquisti online più sicuri, e non farci ingannare dai cosmetici contraffatti.
Non acquistiamo da siti non affidabili, o piattaforme gestite da terzi come Amazon che non può certo controllare l’origine del prodotto.
Un cosmetico contraffatto può portare brutte conseguenze. Su Netflix c’è un servizio dedicato a questo problema ormai sempre più frequente : “Il caos dei cosmetici” nel primo episodio di “Broken” la docu-serie che parla della contraffazione de cosmetici.
Versioni false di cosmetici famosi.

Acquistiamo perciò solo sui siti ufficiali del brand o sui siti della catene beauty più conosciute.
Oggi è possibile avere il contatto diretto con le aziende dei cosmetici attraverso il web ed avere spiegazioni, consigli e dettagli.
Molte aziende producono in tempo reale i loro prodotti seguendo la richiesta e le recensioni del cliente finale.
Il desiderio di avere un prodotto non deve mai distrarci dall’attenzione per la sicurezza d’acquisto dello stesso.
Se vogliamo esplorare nuovi prodotti e non possiamo recarci nei punti vendita ci sono siti come “Abiby.it” dove è possibile ricevere consigli e box con prodotti nuovi suggeriti da esperti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta