Fuego en casa, per ascoltare la voce di denuncia dei giovani

Clara Di Palermo

Fuego en casa, per ascoltare la voce di denuncia dei giovani

- sabato 06 Giugno 2020 - 07:01
Fuego en casa, per ascoltare la voce di denuncia dei giovani

Una canzone e un video per denunciare le ingiustizie, la corruzione, la discriminazione, l'inquinamento

“Fuego en casa” è il titolo dell’inedito di “Our Voice“, movimento culturale internazionale del quale fanno parte giovani provenienti da varie parti del mondo. Il video è online da ieri, 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del mondo naturale e della sua tutela. “Fuego en Casa” (con sottotitoli in italiano) denuncia i disastri ambientali che l’uomo sta creando da innumerevoli decenni. All’interno del testo c’è anche un omaggio a Fabián Tomasi, simbolo della lotta contro le agrotossine assassinato dal modello agricolo inquinante in Argentina.

La fondatrice e direttrice generale del movimento è la giovanissima Sonia Bongiovanni che, insieme col direttore di Our Voice Sudamerica, Matias Guffanti, anima questo folto gruppo di artisti, compagnie teatrali, centri sociali di volontariato, esponenti del mondo culturale, che attraverso trasmissioni radiofoniche, manifestazioni, iniziative di vario genere, denuncia le ingiustizie ed è alla continua ricerca di verità e giustizia per la società. Denunciano la corruzione, la mafia, la droga, la discriminazione, l’inquinamento e hanno sedi in Italia, Argentina e Uruguay. La canzone/denuncia è stata scritta da due artisti uruguaiani, Tatiana Insana e Juan Correcaminos, gli stessi che la cantano nel video che è stato realizzato dal regista audiovisivo italiano Stefano Centofante.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta