Gastronomia siciliana. La tradizione che si rinnova

Patrizia Romano

Gastronomia siciliana. La tradizione che si rinnova

- mercoledì 15 Luglio 2020 - 07:00
Gastronomia siciliana. La tradizione che si rinnova

Grazie alle nuove tecnologie e, quindi, nuove metodologie di cottura, si riesce a proporre pietanze raffinate, usando ingredienti del territorio o riproponendo ricette classiche rivisitate. Una kermesse di piatti della tradizione che si rinnova, rimanendo made in Sicilia

Una cucina all’insegna della tradizione che si rinnova. E’ quello che, da alcuni anni a questa parte, si propone la gastronomia siciliana. Una culinaria che non vuole distaccarsi molto dalla cultura classica e tradizionale.
Oggi, più che mai, c’è una continua ricerca di prodotti tipici, profumi e ricette tradizionali ormai dimenticate.
Le pietanze vengono riproposte con semplicità e gusto, ma soprattutto si tiene in considerazione la loro digeribilità.
Una scelta quasi d’obbligo con l’arrivo della stagione calda.
Ma come metterla in atto?
Grazie alle nuove tecnologie e, quindi, nuove metodologie di cottura, si riesce a proporre pietanze raffinate, usando ingredienti del territorio o riproponendo ricette classiche rivisitate.

Che ne dite del finger food?


Da qualche anno, per esempio, vanno molto di moda i ‘Finger-Food’. Sono delle preparazioni che vengono servite nei conviviali, nei buffet, ma anche come aperitivi nelle cene di gala o insieme ai cocktail. I ‘Finger-Food’ sono piccole preparazioni da gustare in un boccone con l’aiuto, al massimo, di due dita (da qui il nome finger), a volte disposti in piccoli contenitori particolari o su basi alimentari. Possono definirsi delle piccole opere d’arte. E’ in queste occasioni che la fantasia gioca un ruolo importante, così pure la buona conoscenza degli ingredienti, dei vari tipi di cottura e ancora tante altre qualità che un bravo cuoco deve avere.


Polpette di sarde? No…, micro polpettine di sarde al pistacchio con passata di pomodoro e clorofilla alla mentuccia…


Servire in un finger le micro polpettine di sarde al pistacchio con passata di pomodoro e clorofilla alla mentuccia, per esempio, può sembrare un qualcosa di non fattibile, invece, non sono altro che le nostre polpette di sarde classiche rivisitate e presentate diversamente, rendendole una prelibatezza per il palato. Ecco, questo è un classico esempio di tradizione che si rinnova. L’aiuto viene dalle nuove tecnologie in cucina, che rendono una composizione piccola piccola, semplice e veloce.
Le nuove tendenze culinarie devono, quindi, comprendere preparazioni gastronomiche realizzate, rispettando le tradizioni, i prodotti di qualità, le stagionalità, i colori e i profumi, ma soprattutto la genuinità.

Inoltre, con l’arrivo dell’estate si cerca di salvaguardare anche il palato, mettendolo al riparo dal caldo e dall’afa. Le papille gustative si adattano alle nuove condizioni climatiche e, così, le tendenze gastronomiche si modificano.

Protagonista dell’estate, sempre il gelato


La prima cosa che bisogna evidenziare è che con l’estate, proprio a causa del caldo, si tende a mangiare molto meno e, ovviamente, a bere di più. Questo spinge a un maggiore consumo di prodotti freschi come il gelato, i dessert, i semifreddi alla frutta, i sorbetti, eccetera. Molti, addirittura, preferiscono sostituire questo tipo di alimento a un pasto completo. Come sempre sono i giovani i più innovativi e i più aperti verso le nuove tendenze. Anche nel campo della gelateria e sorbetteria, le nuove tecnologie in cucina hanno fatto passi enormi. Anche qui, la tradizione si rinnova.
In realtà, comunque, è il palato a esigere innovazioni gastronomiche e a spingere gli addetti ai lavori a inventare piatti pratici, veloci, leggeri e sempre più decorativi.

Il cous cous nelle sue diverse performance

Ecco, quindi, che i locali di tendenza diventano quelli dove si preparano piatti come il cous cous nelle sue varie performance; di pesce, carne o vegetariano. Niente da prendere come più
Sempre all’insegna del pasto leggero e gustoso, trovano un posto di tutto rilievo pure il Kepbap greco e l’orientale sushi.
Per quest’ultimo, le nuove tecnologie in cucina garantiscono la genuinità.

I piatti più gettonati dell’estate

Ritornando, invece, alla nostra cucina che gioca sempre un ruolo predominante, diamo una panoramica sui piatti più gettonati per l’estate. Ancora una volta, comunque, all’insegna della praticità. Fra le scelte più pratiche, i classici marinati di pesce, accompagnati da verdure grigliate.

La classica caponata diventa….

Ma il piatto che incarna più che mai la tradizione che si rinnova e all’insegna della cucina made in Sicilia, è la classica caponata di melanzane. Presentata in forma di tortino gratinato e accompagnato, a sua volta, da scaglie di primo sale e mandorle tostate, è una delle tante varianti.

Il pesce azzurro


Inoltre, il più festeggiato sulla tavola mediterranea, rimane il pesce azzurro. Quindi, tagliata di tonno del Mediterraneo, lo sformato di alici, i filetti di sgombro in crosta di pistacchio. Tutti alimenti della tradizione che si rinnova in performance diverse e innovative. Per non parlare, poi, delle classiche grigliate di pesce azzurro. Attenti qui a conservarne tutte le proprietà sia che lo si presenti caldo sia che lo si presenti freddo.

Tag:

2 commenti

  1. ricette dolci ha detto:

    Bel sito davvero, solo qui ho trovato ciò che cercavo da tempo!siete stati davvero preziosi…e chi vi molla più!!sarò il vostro visitatore numero uno!

    0
    0
  2. ricette ha detto:

    sito stupendo… complimenti vivissimi a tutti coloro che ci lavorano.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta