Il vademecum per prevenire i danni provocati dal sole

Redazione

Il vademecum per prevenire i danni provocati dal sole

- martedì 21 Luglio 2020 - 07:00
Il vademecum per prevenire i danni provocati dal sole

Come prevenire i danni provocati dal sole? Fastidi alla pelle, ai capelli, agli occhi provocati dal sole? Il nostro vademecum per prevenire, evitare, curare

Danni provocati dal sole. Il sole è la stella madre del sistema solare, attorno al quale orbitano i pianeti principali, tra cui la terra con tutti i suoi abitanti. Con i suoi raggi ci illumina, ci riscalda, ci cura, ci coccola, ci rilassa. Non permettiamo, quindi, che diventi nemico della nostra pelle, dei nostri capelli, dei nostri occhi. Per evitare che ciò accada, basta seguire una serie di piccole indicazioni che dirottano il sole esclusivamente verso i suoi innumerevoli benefici. Un vademecum, insomma, che farà del sole il palatino della nostra salute.
Come preparare la pelle prima dell’esposizione

Come salvaguardare la pelle

Per salvaguardare la pelle dai raggi solari è importante adottare una serie di misure preventive, atte a mantenere la pelle sana e uniforme. La fase preparatoria deve avere come obiettivo principale l’esfoliazione dell’epidermide. Infatti, la pelle va preparata, eliminando lo strato di cellule morte. Per raggiungere tale obiettivo, è opportuno cominciare un mese prima la fase preparatoria. Cominciamo, per esempio, ad applicare, ogni sera, un siero dermatologico a base di principi attivi e una crema nutriente. Tutte le mattine, invece, è bene usare una crema idratante con filtri schermanti. Due volte la settimana, bisogna fare una maschera rigenerante e uno scrub con un cosmetico a base di alfa o beta –idrossidi acidi.


Come prevenire nei, macchie, eritemi 

Attenzione alle particolari condizioni dermatologiche: nei, macchie, eritemi, tatuaggi e quant’altro alteri lo stato della nostra pelle. Qui possiamo parlare di prevenzione sia in termini di prima comparsa sia sull’esistente, evitando che peggiori. I nei che ci sono, per esempio, per evitare che si pigmentino ancora di più, vanno coperti con alte protezioni. Quando, invece, compaiono macchie scure, che altro non sono che accumuli di melanina, cerchiamo aiuto negli integratori di vitamine E e C. Nei casi peggiori si può ricorrere al laser, parlandone con il proprio dermatologo.

Per quanto riguarda gli eritemi, bisogna puntare tutto sulla prevenzione. Intanto, l’esposizione al sole deve avvenire in maniera progressiva con uso di filtri solari idonee, evitando, sempre, le ore più calde.


Come proteggere i capelli 

Il sole, la salsedine del mare, il cloro della piscina e, poi, spazzola e phono distruggono in maniera inesorabile la cheratina, la sostanza costituente del capello.
In realtà, la prima struttura del capello a essere danneggiata è la cuticola, dalla quale si sollevano le scaglie, lasciando scoperta la corteccia che può indebolirsi fino a rompersi. Cosa fare per evitare che ciò si verifichi? Lab risposta è ovvia. Basta utilizzare shampoo neutro, olio ricco di filtri Uv, balsamo, maschera ristrutturante.
Anche con i capelli, la prevenzione è sempre il migliore rimedio. Come con la pelle, cominciamo il trattamento preventivo un mese prima rispetto all’esposizione al sole, applicando la maschera una volta la settimana. La maschera ideale deve contenere vitamina C ed E, che sono antiradicali.

Occhi e labbra

Occhi e labbra non sempre sono al centro della nostra attenzione. Una volta esposti al sole, vengono trascurati implacabilmente. Invece, vanno protette sin dal primo mattino. E’ opportuno farlo con uno stick con un fattore di protezione elevato e adeguato, magari ricco di fitoestratti emollienti. Una volta applicato al mattino, va rimesso tutte le volte che si beve o si mangia. La sera, invece, è bene applicare una crema riparatrice che agisca durante la notte, rilasciando i suoi benefici, in maniera indisturbata.

E gli occhi? Certamente, gli occhi rappresentano il patrimonio più importante del nostro corpo. Anche loro rientrano tra i danni provocati dal sole. La prima cosa da fare per proteggerli è indossare un paio di occhiali da sole, preferibilmente polarizzate che filtrano i riflessi solari, migliorando la visione e proteggendo dai raggi Uv.
Anche il contorno degli occhi va protetto. Per evitare rughe e disidratazione, usate un solare a schermo estremo, in grado di dare la massima protezione contro i raggi.

Cosa fare la sera per prevenire i danni provocati dal sole

La sera, è opportuno applicare qualche goccia di lacrima artificiale  o collirio a base di camomilla ed eufrasia, con effetto riparatore. Applicare, inoltre, una crema per il contorno occhi con burro di karitè, acido ialuronico, aloe e altre sostanze altrettanto emollienti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta