Una scatola scaldacuore per regalare una piccola gioia a Natale

Clara Di Palermo

Una scatola scaldacuore per regalare una piccola gioia a Natale

- venerdì 04 Dicembre 2020 - 07:03
Una scatola scaldacuore per regalare una piccola gioia a Natale

Ci vuole pochissimo per regalare un attimo di gioia che scalderà il Natale di chi riceverà la scatola scaldacuore, ma anche di chi avrà la consapevolezza di aver fatto un dono speciale. Vediamo come.

Una scatola “scaldacuore” può regalare un Natale migliore a chi è meno fortunato? Certo, soprattutto se viene confezionata con amore e generosità.
L’iniziativa è stata lanciata a Palermo per far sì che questo prossimo Natale possa essere vissuto da tutti come un momento di festa malgrado la pandemia che limita tantissimo le nostre vite e la nostra socialità. E ancor di più limita le vite di chi vive di sacrifici e stenti.

Una forma di beneficenza particolare, che si veste davvero di “dono” e che regalerà anche il piacere della sorpresa, di scartare un pacco regalo.
Come fare per partecipare? Sì… partecipare. Perché anche chi confezionerà la scatola (è sufficiente recuperare una vecchia scatola di scarpe) ne ricaverà gioia, immaginando gli occhi di chi, soprattutto se bambino, avrà la sorpresa di ricevere un dono inaspettato. Vediamo le regole.

Come confezionare le scatole scaldacuore

Prendete una scatola delle scarpe e mettete dentro:
1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta ecc.),
1 cosa golosa, (cioccolato, caramelle, un barattolo di Nutella ecc.)
1 passatempo (libro, rivista, un mazzo di carte, sudoku, colori ecc.),
1 prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo, cosmetici ecc.)
1 biglietto gentile perché le parole valgono anche più degli oggetti!

La scatola scaldacuore per adulti

Scatola Uomo – Donna – Unisex:
La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in buono stato
* La Cosa Golosa: Cibo non deperibile e nuovo
* Il Prodotto di Bellezza: Deve essere nuovo…non penso vi piacerebbe ricevere un bagno schiuma a metà  
* Il Biglietto Gentile: forse la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la vostra scatola!

La scatola scaldacuore per bambini

Scatola Bimbo – Bimba:
* La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in buono stato -ed è bene indicare sempre età e sesso sulla scatola
* La Cosa Golosa: Caramelle sarebbero particolarmente gradite
* Il Prodotto di Bellezza: Un dentifricio o uno spazzolino per bambini, dei gioiellini per bambine ecc.
*Il Biglietto Gentile: Un disegno, magari fatto dal vostro bambino, potrebbe essere un bellissimo pensiero

La confezione

Incartate la scatola, decoratela e scrivete in un angolo a chi è destinato il dono: donna,  uomo, scatola unisex che va bene per entrambi i sessi, o bambino – bambina (meglio aggiungere la fascia di età). Ovviamente una famiglia può preparare più di una scatola e, statene certi, è un’attività bellissima da far fare ai bambini per renderli partecipi dell’azione e dargli la consapevolezza di essere bambini fortunati.

Dove e a chi consegnare le scatole

Lasciate il pacco:
– in portineria in via val di Mazara 27, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30 o dalle 16.30 alle 19.30; il sabato dalle 9 alle 12. Potete lasciare la vostra scatola fino al prossimo 18 dicembre.
– al Convento dei Frati Francescani, Via Terrasanta 79 (ang. Via Almeyda, cinema Gaudium) dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30, chiedere di Angela Pecoraro.
Ovviamente tutte le precauzioni anti covid19 dovranno essere rispettate quindi bisogna andare muniti di mascherina e gel disinfettante!
Le scatole scaldacuore saranno destinate a famiglie indigenti e ai senza dimora della città (La onlus Frate Gabriele Allegra,  dei Frati Francescani, fa il giro su strada tutti i martedì per consegnare i pasti ai senza dimora e la domenica a pranzo accoglie nel salone della Gancia, circa 120 persone, per un pasto completo caldo).
Il gesto costa pochissimo, il tempo dedicato non è niente ma la resa e la felicità di chi riceverà in dono queste scatole sarà immensa!
Facciamo una cosa bella da ricordare in quest’anno 2020 catastrofico e aiutiamo chi ne ha più bisogno a festeggiare il periodo natalizio con il cuore un po’ più leggero.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta