Covid-19: l’emergenza continua, proseguono le vaccinazioni

Redazione

Covid-19: l’emergenza continua, proseguono le vaccinazioni

- domenica 21 Marzo 2021 - 07:10
Covid-19: l’emergenza continua, proseguono le vaccinazioni

Non illudiamoci di esser fuori dall'emergenza pandemica: i contagi continuano a far registrare numeri importanti e, sebbene siano stati istituiti nuovi hub vaccinali, le vaccinazioni proseguono a un ritmo non adeguato all'avanzare della pandemia. Troppo presto per abbassare la guardia.

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 19 marzo 2021, ha firmato nuove Ordinanze che andranno in vigore a partire da domani, lunedì 22 Marzo.
Le Ordinanze dispongono il passaggio in area arancione per le Regioni Sardegna e Molise. Prorogata l’Ordinanza in scadenza relativa all’area rossa in Campania. I provvedimenti fanno salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori.

Inoltre, per effetto del Decreto Legge del 12 marzo 2021, alle Regioni in zona gialla nel periodo 15 marzo-6 aprile 2021 si applicano le stesse misure della zona arancione e, nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, sull’intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni o Province autonome i cui territori si collocano in zona bianca, si applicheranno le misure stabilite per la zona rossa.

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome, rispetto alle misure di contenimento, a partire dal 22 marzo 2021 è la seguente:

  • area rossa: Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Veneto
  • area arancione: tutte le altre

Report monitoraggio nazionale

Si osserva un ulteriore aumento dell’incidenza a livello nazionale. L’incidenza supera il livello di 250 casi settimanali per 100.000, che impone il massimo livello di mitigazione possibile. Nel periodo 24 febbraio – 09 marzo 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,16 (range 1,02– 1,26), sempre sopra uno in tutto il range.
Si conferma per la settima settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio. Il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in forte aumento con un tasso di occupazione a livello nazionale sopra la soglia critica. Si osserva un analogo andamento per le aree mediche. L’elevata incidenza, l’aumento della trasmissibilità e il forte sovraccarico dei servizi ospedalieri richiedono di mantenere rigorose
misure di mitigazione nazionali accompagnati da puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione.

In Sicilia

Da domani, 22 marzo 2021 fino al 27 marzo 2021 compreso, salvo ulteriori modifiche e proroghe in ragione della relazione settimanale del Servizio di Sorveglianza ed epidemiologia valutativa del Dipartimento regionale ASOE, in rispetto dell’articolo 43 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 2 marzo 2021, “sono sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia di cui all’art. 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’istruzione n. 89 del 7 agosto 2020, e dell’ordinanza del Ministro dell’istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.
Le disposizioni di cui sopra si applicano ai Comuni di: Altavilla Milicia; Biancavilla; Calamonici; Caltanissetta; Caltavuturo; Licodia Eubea; Melilli; Mezzojuso; Montedoro; Regalbuto; San Mauro Castelverde; Santa Maria di Licodia; Sant’Angelo Muxaro; Serradifalco; Sperlinga; Terrasini; Torretta; Trabia; Ventimiglia di Sicilia; Villafranca Sicula.

Hub vaccinali aperti anche oggi

Hub vaccinali aperti fino alle 22 anche oggi, domenica 21 marzo, in tutta la Sicilia, con la possibilità di vaccinare con AstraZeneca tutti gli aventi diritto, anche senza prenotazione. L’obiettivo è accelerare ulteriormente la campagna di vaccinazione anti Covid 19 riservata al target compreso tra i 70 e i 79 anni, al personale della scuola e delle forze dell’ordine, ai soggetti ritenuti non estremamente vulnerabili. Nel dettaglio, chi non ha ancora eseguito la prenotazione o risulta prenotato in altre date potrà recarsi questo fine settimana, dalle 18 alle 22, presso l’hub vaccinale della propria provincia e ricevere il vaccino Astrazeneca. Sarà necessario presentare soltanto la tessera sanitaria.

A Palermo

“Siamo di fronte ad un sensibile aumento dei nuovi contagi – afferma
Orlando ricordando che negli ultimi giorni non si sono mai registrati
meno di 200 contagi con punte superiori ai 370 – e ciò impone la
necessità di disporre di dati precisi città per città (non più forniti
dallo scorso 7 marzo) e, all’interno della città di Palermo, di dati
(quantomeno settimanali) relativi a specifici ambiti o quantomeno per
le singole Circoscrizioni.”
Questo, in sintesi, quanto chiesto dal Sindaco di Palermo in una nota inviata al Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Renato Costa, e alla Direttrice della ASP, Daniela Faraoni, con cui sollecita la trasmissione di dati
aggiornati sull’andamento dei contagi nella città di Palermo. Per il Sindaco, i dati sono essenziali “al fine di porre in essere ogni opportuna misura” anche per valutare l’adozione di ulteriore e nuovi provvedimenti restrittivi oltre quelli già adottati nei giorni scorsi in condivisione con il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta