Mariangela Di Gangi: “Facciamo Palermo” e partecipiamo tutti

Amelia Bucalo Triglia

Mariangela Di Gangi: “Facciamo Palermo” e partecipiamo tutti

- lunedì 22 Novembre 2021 - 17:34

In occasione dell'iniziativa Facciamo Palermo, Mariangela Di Gangi (nella foto di copertina), presidente del Laboratorio Zen Insieme, presenta la propria candidatura. Conosciamo insieme glia aspetti più salienti della sua mission

Ieri, domenica 21 Novembre al Cinema De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa, Mariangela Di Gangi, presidente del Laboratorio Zen Insieme, ha presento la sua candidatura al Comune di Palermo durante l’iniziativa “Facciamo Palermo”.

“Da qui, oggi, non parte niente di nuovo. Solo ciò che già esiste a Palermo, prendendosene cura ogni giorno, assume una forma, con la sua pluralità e coralità, e pretende, rivendica un ruolo diverso. Un ruolo che deve spettare a quella che abbiamo chiamato una generazione politicamente e culturalmente nuova. Una generazione pronta a farsi carico della città e per cui la città è pronta. Per essere certi di avere fatto tutto quello di cui Palermo ha bisogno, i tavoli non bastano. E non lo diciamo con disprezzo o perché non ne cogliamo il senso e il valore. Palermo ha bisogno di sognare. Lo diciamo perché alla politica ufficiale oggi chiediamo lo stesso coraggio che ci stiamo mettendo noi. Soprattutto diciamo che non possiamo avere paura della partecipazione della città che vogliamo amministrare. Primarie – aggiunge la Di Gangi – non per il Sindaco o la Sindaca, ma per la Palermo Possibile. Io ci sono, ma soprattutto noi ci siamo”.
Così Mariangela Di Gangi, alla manifestazione “Facciamo Palermo” con la presenza di oltre 500 persone.

Facciamo Palermo, un’occasione per fare tante scoperte

Facciamo Palermo è stato un invito a scoprire storie, esperienze, percorsi e persone, che possono contribuire efficacemente al governo della città. Consapevoli che ciò che è messo in campo finora non è sufficiente. Facciamo Palermo ha messo insieme persone per passare dalle parole ai fatti, di chi vive e affronta i problemi reali. I problemi di questa città e propone soluzioni per continuare a impegnarsi.

Numerose le presenze interessanti all’incontro

L’intervento della candidata è stato preceduto da Antonietta Fazio, responsabile dell’ associazione San Giovanni Apostolo. Fabio Teresi consigliere della V^ circoscrizione del Comune di Palermo. L’assistente sociale Lucia Lauro. Il musicista Roberto Cammarata. L’ingegnere Toti Di Dio. Il consigliere comunale Antonino Randazzo. Luigi Carollo, portavoce del Palermo Pride e Sinistra Comune. Vanessa Rosano insegnante, che a titolo personale hanno presentato il loro modo di “Fare Palermo”.

Una Palermo alternativa

Una Palermo che rivendica un ruolo diverso. Una città creata da coloro che fanno con metodo e credibilità, che rivolgono particolare attenzione alle periferie, alla coesione sociale, alla lotta alle povertà. Che ogni giorno si adoperano per migliorare la città. Un insieme di storie, esperienze, percorsi e persone. Tutti soggetti che fanno la differenza, adoperandosi per trasformare quotidianamente Palermo. E che lo fanno da tanti luoghi e ruoli diversi, che non si arrendono, che chiedono risposte, propongono soluzioni, svelano emozioni. ​

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta