Cessazione degli effetti civili e nullità canonica del matrimonio

La delibazione della sentenza canonica di nullità determina il travolgimento delle statuizioni economiche contenute nella sentenza civile di divorzio non passata in giudicato, o comunque la cessazione della materia del contendere nel giudizio vertente sull'assegno divorzile, in quanto esso presuppone necessariamente la validità dell'atto matrimoniale e del conseguente vincolo venuto meno