Imprese (ex) mafiose e dumping

Un elemento costante e consolidato in tutte le organizzazioni mafiose italiane è la riduzione progressiva delle componenti violente e militari del metodo mafioso: esse cedono il passo alla promozione di relazioni di scambio e collusione nei mercati illegali e ancor più legali. Accanto al reinvestimento dei proventi illeciti nell’economia pubblica, dove le mafie prediligono il ricorso sistematico alla corruzione per facilitare l’infiltrazione negli appalti e nei sub-appalti, si sta infatti accostando una sempre più spiccata connotazione imprenditoriale delle mafie, che conduce a un allentamento dei tratti violenti e intimidatori, lasciando spazio a profili soggettivi e a condotte economiche che tendono a acquisire una connotazione sempre più distante dalla tradizionale matrice mafiosa, ma più vicina a configurazioni di impresa politico-criminale.

Corruzione in Italia tra narrazione soggettiva e oggettiva

Secondo l’ultimo rapporto Corruption perception Index di Transparency International, pubblicato recentemente, il nostro Paese si classificherebbe al 52 esimo posto su 180 per corruzione percepita. Alla luce di questo dato che permane negativo su un tema che dovrebbe essere centrale nell’agenda politica, e non lo è, si proverà a riavvolgere il nastro con un piccolo flash back. Corruzione in Italia in un'analisi dettagliatadella professoressa Mainenti, ordinario di Diritto Processuale Penale Comparato

Assegno mensile di assistenza: importo e requisiti

Che cos'è? A chi spetta? Quali requisiti bisogna avere? Che età bisogna avere per percepirlo. In base a cosa viene stabilita la somma? Sono tanti gli attributi che ruotano attorno all'Assegno mensile di assistenza. Il nostro avvocato Dario Coglitore ci spiegherà nell'articolo che segue tutto quello che vorreste sapere su questa provvidenza economica