Giunta Comunale: cilecca all’ennesimo tentativo

Sembrava, sin dall'inizio, tutto pronto a puntino per la nomina della Giunta Comunale, ma il sindaco Lagalla continua a rinviare le nomine ufficiali della nuova giunta di Palermo. Beghe, rivendicazioni, ambizioni personali. I giochi roventi che stanno infuocando la nomina della Giunta Comunale e mettendo a dura prova le capacità mediatrici del neo sindaco

Circoscrizioni, queste sconosciute…

Dovrebbero essere il primo livello nel dialogo tra cittadini e Amministrazione Comunale. Ma le circoscrizioni sono ancora lontane dall'avere il ruolo per cui sono nate e spesso, alle tornate elettorali, le relative schede per votare il consigliere di circoscrizione, rimangono bianche. L'InchiestaSicilia, dopo aver intervistato diversi candidati a Sindaco di Palermo, ha voluto dare voce a un candidato proprio a una circoscrizione, Michele Sardo (nella foto di copertina).

I balletti a Sala delle Lapidi tra chi batte in ritirata e chi rimane in campo

Dopo i clamorosi ritiri della propria candidatura, gli aspiranti candidati di Sala delle Lapidi sono rimasti soltanto in sei. Chi sono gli aspiranti candidati di Sala delle Lapidi rimasti in gioco? E chi sono gli aspiranti candidati che hanno battuto in ritirata? I balletti a Sala delle Lapidi tra chi batte in ritirata e chi rimane in gioco

Ciro Lomonte sindaco di Palermo: candidatura fuori dagli schemi di potere

Sostenuto, questa volta, da Siciliani Liberi (di cui è segretario nazionale), Italexit e Popolo della Famiglia, Ciro Lomonte ritenta la sorte a Palazzo delle Aquile. La sua candidatura, all'interno della coalizione che lo sostiene, è stata unitaria e compatta sin dal primo momento. Nell'immaginario collettivo, si tratta, magari, di coalizioni senza fama e senza gloria, ma la sua candidatura è, comunque, un esempio lampante che anche in politica è possibile avanzare candidature fuori da subdoli giochi di potere e meschine trattative di mercato. Esempio che ci viene negato dalle grosse coalizioni. Intervista a Ciro Lomonte