Di Matteo: “Palermo in Comune” non è un giornale dei palermitani

Redazione

Di Matteo: “Palermo in Comune” non è un giornale dei palermitani

- lunedì 09 Novembre 2015 - 18:55
Di Matteo: “Palermo in Comune” non è un giornale dei palermitani

 

Di Matteo:”Palermo in Comune”. Rivista elettorale di Giusto Catania e della consulta delle culture finanziata con i soldi dei palermitani.

Afferma Tommaso Di Matteo Consigliere dell’Ottava Circoscrizione: “Palermo in Comune” non è il giornale della Città di Palermo ma semmai è la rivista dell’Assessore Catania e della Consulta delle Culture, con un solo piccolo problema il conto è pagato con i soldi dei Palermitani. Non riesco proprio a comprendere la “ratio” con la quale nasce questo progetto, nel 2015 non è anacronistico e troppo costoso pubblicare un giornale cartaceo, non sarebbe stato di gran lunga più dinamico ed innovativo crearlo on-line, ma soprattutto questi 65mila euro che sottolineo essere del comune di Palermo e quindi dei Palermitani potevano essere certamente destinati a scopi ben più utili-continua Di Matteo-ma la triste e cinica realtà è che questo è solo uno mero strumento di propaganda elettorale, per queste motivazioni scriverò e presenterò una mozione nella quale chiederò di spostare queste somme sulle attività sociali da effettuare nelle circoscrizioni, ad oggi sempre illuse dallo stesso Assessore Catania di un decentramento evidentemente impossibile per le proposte delle circoscrizioni ma assolutamente possibile per la consulta delle Culture-conclude Di Matteo-sia chiaro nessuno è contrario alla implementazione dei servizi di comunicazione del Comune di Palermo ma non si può usare come proprio un canale istituzionale e annunciarlo come la rivista di tutta la città”.

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione.