Verità per Giulio Regeni

Redazione

Verità per Giulio Regeni

- venerdì 26 Gennaio 2018 - 07:25
Verità per Giulio Regeni

Verità per Giulio Regeni – Dichiarazione del Sindaco in occasione dell’incontro pubblico svolto a Palazzo delle Aquile

“Verità per Giulio Regeni è, non soltanto, ricordare quel 25 gennaio di due anni fa, ma è anche fare memoria. Non è un ricordo freddo, ma è anche chiedersi come e perché si vìolino diritti umani fondamentali. E la tragedia di Giulio Regeni è nella tortura a cui è stato sottoposto e nella morte che gli è stata inflitta ma, al tempo stesso, nelle deviazioni, nei silenzi, nelle oscurità e nei mille patteggiamenti internazionali che dietro la facciata di un grande bluff, come spesso si sono manifestate alcune di queste cosiddette “primavere arabe”, in realtà  sono serviti per  legittimare, dando loro una credibilità, veri e propri regimi sanguinari. È la ragione per la quale chiedere e fare memoria di Giulio Regeni per evitare che ci siano in futuro, come hanno detto i suoi genitori, “altri Giulio”, vittime di un sistema che produce e duplica la violenza, impedendo la verità e la giustizia”.

Lo ha dichiarato il Sindaco, Leoluca Orlando, in occasione dell’incontro pubblico sul tema “Verità per Giulio Regeni”,  organizzato da Amnesty International Gruppo Italia 233, con la partecipazione della Camera Penale di Palermo e di Rotaract Palermo Est – a due anni dal rapimento del giovane ricercatore friulano, il cui corpo venne ritrovato alcuni giorni dopo in un fosso  alla periferia de Il Cairo, in Egitto.