La solidarietà è l’unica cura per sentirsi vicini

La solidarietà è l’unica cura per sentirsi vicini

- mercoledì 29 Aprile 2020 - 17:51
La solidarietà è l’unica cura per sentirsi vicini

Una raccolta, partita 15 giorni fa, sarà distribuita domani 30 aprile in diverse Città italiane alle famiglie più bisognose. La solidarietà è l’unica cura per sentirsi vicini

A seguito dell’evolversi dell’emergenza sanitaria dovuto al Covid-19, diversi nuclei familiari sono stati messi in ginocchio a causa del blocco di molte attività lavorative, grazie alle quali, buona fetta della popolazione riusciva a sbarcare il lunario.
A risentirne maggiormente sono quelle persone che, ancor prima che accadesse tutto questo, versavano in precarie condizioni economiche.
In queste ultime settimane le richieste di aiuto da parte delle famiglie meno fortunate, soprattutto quelle straniere che non possono contare su una rete familiare e dei cosiddetti “invisibili”, sono aumentate in maniera esponenziale e l’andamento della situazione generale non lascia prevedere una rapida soluzione, soprattutto per i nuclei familiari con bambini.

Occorre molta solidarietà

In questo contesto, la solidarietà è l’unica cura per sentirsi vicini, partecipi ognuno dei bisogni degli altri, e sentirsi una grande famiglia allargata. Nessuno va lasciato solo, ed è per questi motivi che, il Gruppo “Bkolna Twensa – Siamo tutti Tunisini” guidato dall’On. Sami Ben Abdelaali – Deputato del Parlamento Tunisino Circoscrizione Italia, si è autotassato e ha invitato la sua rete di contatti a donare generi alimentari per le famiglie in difficoltà.

Una grande raccolta

La raccolta partita 15 giorni fa, sarà distribuita domani 30 aprile in diverse Città italiane (Palermo, Genova, Livorno, Perugia, Pisa, Bologna, Castelvetrano, Mazara del Vallo, Comiso), dando aiuti per più di 800 famiglie.
A Palermo, sarà in Via Mariano Stabile, 97 dalle 15:00 alle 18:00 per oltre 250 famiglie.

Un grazie per la partecipazione

Un sentito ringraziamento ai nostri amici per la collaborazione e per aver condiviso il nostro spirito di solidarietà: Il Gruppo 100 mila tunisini. La Consulta delle Culture. La Consulta della Pace. L’Associazione Mete Onlus. Associazione Nazionale Guardia Boschi. L’On. Vincenzo Figuccia. Owac Ingegneria ambientale / Sering Ingegneria / Ovis &Family Olio. Fratelli Giuliano G.P srl Palermo. Jolly Elettronica Palermo. Spinnato 1860. Trattoria Zia Anna. Ed ai nostri Responsabili per Regione per lo straordinario lavoro: Hichem H’faiedh e Imen Zakhama (Perugia), Nawel Sellemi (Genova), Adam Klai (Livorno), Leila Boughattas (Bologna), Wahiba Bessektha (Pisa), naziha Tahar e Amira Chaouch (Castelvetrano). Semi Rhouma (Vittoria), Zouheir Amor (Comiso), Mohamed Ali Souelmia (Mazara del Vallo).