Notte al Museo antica Ditta Tutone Anice Unico

Notte al Museo antica Ditta Tutone Anice Unico

- martedì 18 Febbraio 2020 - 10:34
Notte al Museo antica Ditta Tutone Anice Unico

Notte al Museo Antica ditta Tutone Anice Unico Dove avviene la produzione della celebre etichetta Anice Unico, immersi nei duecento anni di storia della società F.lli Tutone. Sabato 22 febbraio 2020 dalle 17 – via Magione 42 – Palermo. Ticket € 6 Turni disponibili: 17 – 18 – 19 – 21 e ore 22 Info e prenotazioni: 329.8765958 – 320.7672134 – www.terradamare.org/infoline

Notte Anice Unico – Visite serali al Museo antica Ditta Tutone.
Insieme alla cooperativa Terradamare e la famiglia Tutone, dalle 18 a mezzanotte, si visiterà il Museo antica Ditta Tutone Anice Unico, in pieno centro storico (nel triangolo compreso tra piazza Rivoluzione, la Chiesa della Magione e Palazzo Ajutamicristo), immersi nel racconto dei duecento anni di storia della società F.lli Tutone.
Si sarà accolti nel percorso della produzione della celebre etichetta Anice Unico, tra macchinari moderni e antichi e immagini d’epoca.
Al termine del percorso: un piccolo angolo in cui il visitatore potrà interagire con alcune fasi della produzione mediante l’utilizzo della strumentazione d’epoca, cosi da mettere in risalto l’evoluzione che ne ha caratterizzato le diverse fasi, e saranno offerte caramelle e degustazioni.

Appuntamento dalle 17 al Museo antica Ditta Tutone Anice Unico, via Magione 42, Palermo. Turni disponibili: 17 – 18 – 19 – 21 e ore 22. È consigliata la prenotazione: 329.8765958 – 320.7672134 – eventi@terradamare.org www.terradamare.org/infoline

La F.lli Tutone Anice Unico S.p.a. nasce nel lontano 1813, periodo in cui la nobiltà palermitana passava le giornata innanzi al Teatro “Santa Cecilia” e piazza Rivoluzione, luogo in cui la famiglia Tutone svolgeva l’attività di produzione della storica bevanda.
La storica bottega era divenuta ormai crocevia dei passanti, luogo in cui i viaggiatori trovavano ristoro, rigenerandosi con un bicchiere di acqua e qualche goccia di Anice Unico; da lì passò la nobiltà siciliana, i mille di Garibaldi e l’esercito della grande guerra.
Al termine della seconda guerra mondiale, nel pieno della rinascita e nel periodo della ricostruzione, la quarta generazione della Famiglia Tutone decise di trasformare la realizzazione della storico bevanda in una vera e propria azienda.
Da lì in avanti fu un continuo crescere, alternandosi diverse generazioni sino alla settima che si accinge alla gestione della storica azienda di famiglia.